I primi commenti del dopo-giulianova


special big

Dal sito della F.I.P.:
Un’altra giornata meravigliosamente trascorsa insieme, non ci sono tante altre parole per descrivere le ore condivise dalla Nazionale Femminile con i ragazzi diversamente abili di Rimini (gli “Special Crabs”) e di Cattolica (associazione “Il Pellicano”).
L’hotel Seapark di Giulianova ha ospitato il pranzo conviviale, foto di rito nel pomeriggio e poi il trasferimento al palazzetto di Alba Adriatica dove a partire dalle 17.30 si è svolta un allenamento durato quasi due ore.
Insieme, in campo, le azzurre e i loro ospiti hanno dato vita a una seduta di fondamentali e poi di gare di tiro con squadre miste: un distillato di integrazione autentica in nome dell’amore per la pallacanestro, proprio come un anno fa a Bormio al primo incontro. A Giulianova il rapporto si è ulteriormente rinsaldato, molti degli Special Crabs presenti in Valtellina ricordavano infatti i nomi delle azzurre, che ancora una volta si sono prestate spontaneamente a trascorrere una giornata indimenticabile. In molti casi più coinvolte loro, che gli stessi ragazzi diversamente abili. Che a fine allenamento, tra una lacrima e un sorriso, hanno ripreso il pullman che li ha riportati a casa. “Ancora un pensiero per la Federazione – ha commentato Massimiliano Manduchi, responsabile e allenatore degli Special Crabs – ogni volta resto stupito dalla disponibilità di queste atlete. Questo gruppo ha qualcosa dentro, ve lo dice uno che da dieci anni allena questi ragazzi, perché non è assolutamente normale trovare questa disponibilità, questa spontaneità, questo entusiasmo. Ringrazio loro e ringrazio Giampiero Ticchi che ci ha dato la possibilità di tornare ad allenarci con la Nazionale: faremo il tifo per voi in queste settimane, già so che i miei ragazzi parleranno di questa fantastica esperienza per le prossime settimane”. Per la cronaca, oggi sarebbe stata la giornata libera per le azzurre, che invece hanno deciso di trascorrerla con gli Special Crabs e i ragazzi de “Il Pellicano”.

Annunci

Informazioni su mandu

Massimiliano Manduchi, 42 anni, laureato in Psicologia e allenatore federale, lavora come educatore presso la Cooperativa “Il Millepiedi” di Rimini dal 1998. Dal settembre 2000 si occupa di persone diversamente abili (psichiche) presso il Centro Diurno NOUS. Ha fondato gli Special Crabs nell'estate 2004. Nell'estate 2007 ha conseguito la qualifica di allenatore di base.

Pubblicato il 24 maggio 2009, in Post con tag . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...